martedì, 16 Aprile , 24

“Welfare che Impresa!”, riparte bando per imprenditorialità sociale

Attualità"Welfare che Impresa!", riparte bando per imprenditorialità sociale

Promosso da Fondazione Italiana Accenture Ets: al via ottava edizione

Milano, 3 apr. (askanews) – Riparte “Welfare che Impresa!”, il programma di capacity building per progetti ad alto potenziale di impatto sociale, economico e ambientale promosso da Fondazione Italiana Accenture Ets insieme a Intesa Sanpaolo, Fondazione Snam Ets, Fondazione Peppino Vismara e Fondazione Conad Ets che, giunto alla sua ottava edizione, premia i migliori progetti di imprenditorialità sociale in grado di generare un impatto positivo in questi ambiti: welfare inclusivo e lotta alle disuguaglianze, salute e cura, welfare culturale, rigenerazione urbana e valorizzazione delle aree interne, contrasto alle povertà (energetica, educativa, alimentare), transizione ambientale equa e inclusiva.

In un periodo storico di grande incertezza e complessità, nel quale il livello di povertà assoluta e le disuguaglianze sono in costante aumento con effetti negativi anche sull’economia del Paese, il welfare rappresenta una forma di investimento sociale, favorito dal ruolo attivo di realtà economicamente sostenibili che, grazie ai loro modelli organizzativi e identitari diversi, producono beni e servizi di interesse collettivo orientati all’impatto sociale.

“Welfare che impresa!” nasce con l’obiettivo di supportare la transizione verso modelli inclusivi, capaci di captare i bisogni delle comunità e di combattere disparità e disuguaglianze. Il Bando, infatti, ha la finalità di promuovere progetti innovativi di welfare economicamente sostenibili, stimolare l’imprenditorialità sociale, giovanile e femminile, favorire iniziative di rete e multistakeholder e alimentare una progettualità orientata alla generazione di impatto sociale.

Il Bando è aperto agli Enti giuridici con carattere innovativo e a vocazione sociale, costituiti da non più di 5 anni o da costituirsi obbligatoriamente entro 6 mesi dalla data in cui verranno comunicati i vincitori. La raccolta delle candidature si svolgerà dal 3 aprile al 21 maggio.

Una Giuria composta da tutte le Fondazioni, Organizzazioni e Incubatori partner del progetto, utilizzando la piattaforma digitale idea360, sviluppata da Fondazione Italiana Accenture ETS valuteranno i progetti sulla base di specifici requisiti che tengono conto dell’impatto sociale del progetto, della capacità di favorire l’occupazione di giovani e categorie svantaggiate, della dimensione tecnologica e digitale, della scalabilità e replicabilità, della sostenibilità economico-finanziaria e della composizione del team di lavoro.

Nel mese di settembre verranno decretati fino a un massimo di 4 vincitori per i quali è previsto un grant a fondo perduto da 20 mila euro per ciascuno. Tutti i progetti vincitori potranno accedere inoltre a un percorso di mentorship individuale e personalizzato erogato dagli Incubatori partner e a un finanziamento a condizioni agevolate erogato da Intesa Sanpaolo fino a 50 mila euro e un conto corrente a condizioni agevolate per 36 mesi che include una carta di debito con canone mensile gratuito.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles