lunedì, 27 Maggio , 24

Amirante: instabilità e guerre, come custodire la pace

Video NewsAmirante: instabilità e guerre, come custodire la pace

Riflessione nel programma I Viaggi del Cuore su Canale5

Roma, 27 mag. (askanews) – Questa la riflessione di Chiara Amirante, fondatrice di Nuovi Orizzonti, nel programma “i viaggi del cuore” su Canale5 dopo aver vissuto un viaggio sulle orme di padre Pio a Pietrelcina e a san Giovanni Rotondo.”In questo tempo di grande instabilità, tra guerre, conflitti e notizie che ci destabilizzano, come custodire la pace? Ci sentiamo tutti profondamenti impotenti dinnanzi alle notizie che ogni giorno ci angosciano e le tante possibili escalation che continuamente si affacciano all’orizzonte della nostra umanità i cui equilibri sono sempre più fragili. Tutti desideriamo la pace ma di fatto la pace tra i popoli, le nazioni, nel mondo intero è minata come non mai. Ci chiediamo allora cosa fare? Certo, nessuno di noi può sventare una guerra ma possiamo tutti contribuire a costruire la pace nel mondo partendo dal nostro piccolo, custodendo la pace nei nostri cuori e diventando strumenti di pace là dove siamo. C’è qualcuno che può aiutarci in questa impresa? C’è un grande uomo, che ha segnato la storia e che per noi cristiani è anche niente di meno che il Signore della creazione che è venuto ad abitare in mezzo a noi proprio per rivelarci la via della Pace. Sono convinta che il Vangelo vissuto è la più potente rivoluzione capace di migliorare il mondo. Il Cuore del Vangelo, infatti è l’amore, ma non un amore qualunque: “Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io ho amato voi. Nessuno ha amore più grande di quello di dare la sua vita per i suoi amici” (Gv15,12-13). In un tempo in cui tutti si è in guerra e si è disposti a usare o peggio calpestare i propri fratelli pur di raggiungere successo, denaro, potere, anche solo queste poche parole costituiscono una grande rivoluzione. Ho davvero fatto esperienza in questi anni della potenza dell’Amore e di come l’amore possa riaccendere la speranza in chi è disperato, fare fiorire i deserti, portare luce dove ci sono le tenebre, portare unità dove c’è divisione, pace dove c’è violenza. Quanti giovani della Comunità Nuovi Orizzonti che prima vivevano in strada di espedienti, droga, alcool, criminalità seminando violenza e ‘morte’, solo per avere aperto il loro cuore all’amore di Dio e avere provato a vivere il Vangelo ora percorrono le stesse strade testimoniando la speranza, la gioia della Resurrezione la Pace. Lasciamoci raggiungere allora dalle parole del Vangelo e proviamo a viverle con serietà nella nostra vita di ogni giorno. Ricordiamoci in particolare che Gesù che è verità nel Vangelo ci fa una splendida promessa: “Vi lascio la pace, vi do la mia Pace non come la dà il mondo io la do a voi” (Gv 14,27). Sì, la pace che Gesù ci dona è profondissima ed è qualcosa che il mondo non può donarci e non può togliere. Impegniamoci allora ad accogliere questo immenso dono della pace del cuore, custodirlo, farne dono a più persone possibili per poter essere anche noi, nel nostro piccolo, strumenti di pace là dove siamo”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles