2.8 C
Firenze
martedì, Gennaio 31, 2023

Tredicenne invalida aggredita per un like su Instagram, c’è il video

Must read

Le prime pagine dei quotidiani di Martedì 31 Gennaio 2023

RIRPODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a...

Il Fmi alza le stime di crescita, l’Italia sfugge alla recessione

Pil 2023 +0,6%. Alzate anche previsioni globali ma limate su 2024 Roma, 31 gen. (askanews) - Il Fondo monetario internazionale ha rivisto al rialzo le...

I volti di mille anziani in piazza Duomo: un’installazione di JR

Il progetto Inside Out arriva a Milano, sui due Arengari Milano, 30 gen. (askanews) - Un capitolo milanese per il progetto "Inside Out" dell'artista francese...

Udinese-Verona 1-1, a Lazovic risponde Samardzic

Verona a -5 dalla salvezza Roma, 30 gen. (askanews) - Il pareggio tra Udinese e Verona (1-1) chiude la 20^ giornata del campionato di Serie...

ROMA – “Sei una femmina inutile, non servi a niente, sei una putt..a di m…a” e poi calci e botte, mentre un telefonino filmava tutto. Protagonista del violento pestaggio una ragazza 13 anni invalida di Secondigliano, accusata di aver messo un like su Instagram ad un ragazzo. Ad aggredirla il 29 novembre sono state due coetanee e un altro giovane mentre almeno altri 15 ragazzi assistevano alla scena senza fare nulla.

La tredicenne si trovava in una piazzetta con delle amiche quando è stata avvicinata dalle due ragazze che le chiedevano spiegazioni sul like. Neanche il tempo di rispondere che non ne sapeva nulla che è partita l’aggressione. Una delle ragazze ha afferrato la tredicenne per il capelli trascinandola a terra, mentre il giovane la prendeva per la gola.

La vittima ha denunciato il tutto ai Carabinieri, spiegando di essere stata soccorsa da una donna che l’avrebbe riaccompagnata a casa. Del video è venuta a conoscenza solo in un secondo momento, scoprendo che una delle ragazze che l’aveva aggredita lo aveva condiviso nel suo status di whatsapp. La madre della tredicenne avrebbe provato a contattare i genitori dell’altra ragazza che in un audio di whatsapp avrebbero dichiarato: “Noi non siamo persone che chiedono scusa o abbassano la testa, noi picchiamo solamente”.

“Tutti dovranno essere condannati, nessuna attenuante. Violenza inaudita e vergognosa”, ha dichiarato Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli condividendo il video su Facebook.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a leggere sul sito di riferimento

Latest article

Le prime pagine dei quotidiani di Martedì 31 Gennaio 2023

RIRPODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a...

Il Fmi alza le stime di crescita, l’Italia sfugge alla recessione

Pil 2023 +0,6%. Alzate anche previsioni globali ma limate su 2024 Roma, 31 gen. (askanews) - Il Fondo monetario internazionale ha rivisto al rialzo le...

I volti di mille anziani in piazza Duomo: un’installazione di JR

Il progetto Inside Out arriva a Milano, sui due Arengari Milano, 30 gen. (askanews) - Un capitolo milanese per il progetto "Inside Out" dell'artista francese...

Udinese-Verona 1-1, a Lazovic risponde Samardzic

Verona a -5 dalla salvezza Roma, 30 gen. (askanews) - Il pareggio tra Udinese e Verona (1-1) chiude la 20^ giornata del campionato di Serie...

Ricci (Pd): “I Comuni non hanno le risorse per affrontare i rincari dell’energia”

ROMA – "Non ci sono le risorse necessarie per l’aumento del costo energetico, ovviamente tutti noi ci auguriamo che nel 2023 il prezzo del...