sabato, 24 Febbraio , 24

Mattarella chiama Piantedosi: manganelli su studenti è fallimento

Fratelli d’Italia attacca sinistra. Schlein: “Irresponsabili, Meloni...

Tajani eletto segretario Fi promette unità. Ma evita conta su vice

“Non divisioni e ambizioni personali”. Ma non...

G7: pronti a nuove sanzioni a Russia, anche contro soggetti terzi

“Impegno per attuare pientamente le misure prese” Roma,...

Sassuolo-Empoli 2-3, colpo salvezza dei toscani allo scadere

(Adnkronos) – Colpo salvezza dell’Empoli che...

Lenti ICL, un meeting di oculisti a Milano per approfondire i vantaggi

Video NewsLenti ICL, un meeting di oculisti a Milano per approfondire i vantaggi

Il chirurgo Buratto: sicura, ben tollerata e grande qualità visiva

Milano, 6 nov. (askanews) – La lente ICL è una tecnologia sempre più diffusa nel mondo, e ora anche nel nostro Paese, per la correzione chirurgica della miopia e di altri difetti visivi. Per questa ragione viene organizzato a Milano un meeting a cui partecipano oculisti provenienti da tutta Italia, per discutere gli aspetti salienti che riguardano proprio l’utilizzo della lente. Lucio Buratto, chirurgo oculista, è il presidente dell’evento: “E’ una lente intraoculare – ha spiegato ad askanews – che serve per correggere tanti tipi di difetti: miopia, astigmatismo, ipermetropia. È una lente che io uso in estrema tranquillità e con grande sicurezza nei miei pazienti perché viene tollerata molto bene dagli occhi degli operati. Fornisce soprattutto una qualità visiva molto buona; i pazienti sono molto contenti dei risultati che ottengono”.La lente ICL viene inserita nell’occhio, con un intervento in anestesia topica, all’interno dell’iride e si tratta di una soluzione invisibile e permanente. La procedura chirurgica è poco invasiva e i dati parlano di ottima tolleranza da parte dei pazienti. In tal senso si affianca alla più nota procedura che prevede la correzione della miopia con il laser.”Ogni paziente – ha aggiunto il dottor Buratto – è diverso dall’altro, un buon chirurgo refrattivo deve conoscere tutte le tecniche che ha a disposizione, deve conoscerle bene e utilizzarle ogni volta che c’è un caso indicato. Il laser funziona benissimo, ha dei ottimi risultati, però ci sono molte situazioni in cui il laser non è indicato, in cui non è appropriato e la lente intraoculare ICL sostituisce perfettamente il laser e anzi fornisce una qualità visiva estremamente buona, cosa che non sempre il laser, specialmente in casi di miopie più forti, riesce a fare”.Il meeting milanese ha affrontato le caratteristiche della tecnologia ICL, a partire dall’efficacia e sicurezza clinica dimostrata da studi e pubblicazioni, per poi approfondire la tecnica di impiego e i risultati ottenuti.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles