lunedì, 20 Maggio , 24

I Viaggi del Cuore, Amirante: come diventare operatori di pace

Video NewsI Viaggi del Cuore, Amirante: come diventare operatori di pace

Su Canale5 riflessione della fondatrice di Nuovi Orizzonti

Roma, 11 dic. (askanews) – Nella puntata de i viaggi del cuore su Canale5 svoltasi a Medjugorje in Bosnia Erzegovina Chiara Amirante, fondatrice dell’Associazione internazionale Nuovi Orizzonti, riflette sulla parola “Pace”.”In questo viaggio a Medjugorje abbiamo sentito più volte la parola “pace”. Oggi nel Mondo ci sono più circa 59 guerre e 900 conflitti. La pace non è assenza di guerra. La pace parte dalle nostre relazioni quotidiane, da quanto riusciamo a custodire la pace nei nostri cuori – dice Amirante -. Come possiamo allora diventare anche noi, nel nostro piccolo, operatori di pace? A Medjugorje come abbiamo visto in questa puntata, Maria si è presentata con il nome di Regina della Pace e ancora una volta, come in altre apparizioni riconosciute, il cuore del suo messaggio è la preghiera. La preghiera come via per la pace nei nostri cuori e nel mondo intero. Dedichiamo tanto tempo ad apprendere tante cose che crediamo siano assolutamente fondamentali per la nostra vita. Passiamo ore ad ascoltare mille notizie terribili di cronaca nera, che non fanno altro che aumentare quel senso di inquietudine, di angoscia che già con tanta prepotenza cerca di imprigionare il nostro cuore e poi dedichiamo così poco tempo a imparare l’arte della preghiera, l’unica in grado di ricolmare il nostro cuore di pace, di amore, di luce. Troviamo il tempo per impegnarci in tante cose ma non lo troviamo per l’unica veramente necessaria: dialogare con Dio! Probabilmente a qualcuno potrà sembrare un po’ azzardato definire la preghiera come dialogo con Dio. Molti credono che Dio esiste ma pensano Lui sta lassù e noi quaggiù, lui è Dio, l’Onnipotente, Colui che ci trascende, il Creatore delle galassie come potrebbe una creatura avere la ‘presunzione’ di dialogare con il Suo Creatore? Eppure, la meravigliosa notizia che Cristo è venuto a portarci è proprio che il Signore della creazione è l’Emanuele il Dio che viene ad abitare in mezzo a noi per restare con noi. Dio è Padre e ci ama personalmente, infinitamente ed è proprio grazie alla preghiera che possiamo imparare a lasciarci raggiungere, guidare, dal Suo Amore. Capisco che per chi non ha il dono della fede questa mia affermazione può sembrare una pura assurdità o una beata illusione. Certo è che se solo qualche decennio fa un amico ci avesse detto che con un cellulare sarebbe stato possibile parlare in tempo reale con qualcuno che vive in un altro continente, e che grazie alla tv sarebbe stato possibile vedere degli uomini camminare sulla luna, che tramite internet avremo potuto essere in collegamento con migliaia di persone in tutto il mondo senza dubbio l’avremmo preso per matto. Noi siamo portati a credere solo in ciò che vediamo e di cui facciamo esperienza. Eppure, il mondo dello spirito, anche se noi non abbiamo imparato a ‘vederlo’, sentirlo, conoscerlo, esiste La preghiera è proprio quell’arte che ci insegna a sintonizzare il nostro spirito, sulle giuste frequenze, per poter vedere ciò che i nostri occhi non riescono a vedere, comprendere, fare esperienza di ciò che al nostro intelletto appare follia (cfr 1Cor 2, 9-12) il “mondo dello spirito”. Prova a dedicare del tempo ad imparare l’arte della preghiera del cuore, scoprirai che un frutto meraviglioso della preghiera è la pace interiore e potrai diventare operatore di pace”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles