9.9 C
Firenze
venerdì, Dicembre 2, 2022

Feste in vista e proprio adesso scoppia in Emilia-Romagna la ‘crisi dei calici’: bottiglie di vino restano sugli scaffali

Must read

Algoritmi predittivi nelle aziende per ridurre consumi energetici e impatto ambientale

Non solo formazione, ma anche testimonianze dalla viva voce di quanti l’impatto delle intelligenze artificiali nelle rispettive realtà aziendali lo hanno misurato in prima...

Roma più ‘verde’, 69 milioni per nuovi alberi e la riqualificazione di parchi e ville

ROMA – Aree verdi riprogettate, viali riqualificati, alberi ripiantumati, aiuole risistemate e nuovi parchi sulle aree verdi in passato definite “non fruibili”. La rinascita...

Presentata in Campidoglio la Supercoppa paralimpica

ROMA – Domenica 11 dicembre alle 16, al Centro di preparazione paralimpica di Roma di via delle Tre Fontane, si assegnerà la Supercoppa Italiana...

Le parole di Papa Francesco sulla pace: “Le crisi non sono singole, bisogna vedere l’insieme”

ROMA – “Non possiamo più esaminare le crisi della modernità singolarmente, come se non fossero parte di una realtà unica: questo approccio non fa...

BOLOGNA. – “Entra in crisi anche il brindisi delle festività, gli ordini natalizi sono fermi“. C’è preoccupazione tra i produttori di vino per il trend di mercato al ribasso in vista di Natale e Capodanno: -15% almeno la flessione stimata finora rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso quando però, a fronte di una netta ripresa dei consumi in Emilia-Romagna, dopo due anni di Covid, il comparto si è trovato a fronteggiare la grave carenza di materie prime (vetro, carta e sughero). Della ‘crisi dei calici’ parla l’analisi di Confagricoltura Emilia-Romagna sui flussi della domanda di vino sotto Natale e Capodanno nel post pandemia. “Sono sensibilmente calate le vendite di bottiglie emblema del vigneto emiliano-romagnolo invertendo la tendenza positiva del terzo trimestre– spiega nel dettaglio Mirco Gianaroli presidente dei viticoltori di Confagricoltura Emilia Romagna- risponde bene solo il mercato legato all’enoturismo (visite in cantina e degustazioni, agriturismo e turismo esperienziale), mentre è in fase di stallo sia la vendita diretta sia il canale Horeca, quindi anche la ristorazione. Una battuta d’arresto che va principalmente attribuita al clima di incertezza e al caro-vita”.

L’APPELLO: “NON SOTTOVALUTARE IL SEGNALE, BISOGNA RILANCIARE LA DOMANDA INCREMENTANDO IL POTERE DI ACQUISTO DELLE FAMIGLIE”

Ecco dunque il monito di Confagricoltura Emilia Romagna: “Non sottovalutare il segnale. Bisogna rilanciare la domanda interna e i consumi incrementando il potere d’acquisto delle famiglie con misure ad hoc e- osserva il presidente Marcello Bonvicini- sostenere la filiera dal produttore al consumatore, dare ossigeno e liquidità all’Emilia-Romagna del vino, proteggere l’intera catena del valore”.

MA IL PROBLEMA DELLE VENDITE DELLE BOTTIGLIE NON È L’UNICO

I dati dell’organizzazione agricola mostrano inoltre una viticoltura regionale che deve combattere su più fronti, contro gli effetti del cambiamento climatico e l’aumento dei costi di produzione. La fiammata dei prezzi rispetto al pre-Covid ha raggiunto valori record: luce e gas (+ 30%), fertilizzanti (+40%), fitofarmaci (+15%), vetro e carta (+60%).
La vendemmia 2022 si è chiusa con un calo produttivo medio del -15% dovuto a siccità ed eventi meteo estremi (gelate, nubifragi e bombe d’acqua). A soffrire di più sono stati i vitigni di collina soprattutto da Piacenza a Bologna. La carenza di manodopera ha contribuito ad appesantire ulteriormente la gestione dell’attività in vigna.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a leggere sul sito di riferimento

Latest article

Algoritmi predittivi nelle aziende per ridurre consumi energetici e impatto ambientale

Non solo formazione, ma anche testimonianze dalla viva voce di quanti l’impatto delle intelligenze artificiali nelle rispettive realtà aziendali lo hanno misurato in prima...

Roma più ‘verde’, 69 milioni per nuovi alberi e la riqualificazione di parchi e ville

ROMA – Aree verdi riprogettate, viali riqualificati, alberi ripiantumati, aiuole risistemate e nuovi parchi sulle aree verdi in passato definite “non fruibili”. La rinascita...

Presentata in Campidoglio la Supercoppa paralimpica

ROMA – Domenica 11 dicembre alle 16, al Centro di preparazione paralimpica di Roma di via delle Tre Fontane, si assegnerà la Supercoppa Italiana...

Le parole di Papa Francesco sulla pace: “Le crisi non sono singole, bisogna vedere l’insieme”

ROMA – “Non possiamo più esaminare le crisi della modernità singolarmente, come se non fossero parte di una realtà unica: questo approccio non fa...

La Asl Viterbo presenta nuovo Pdta per pazienti con patologia ipofisaria

ROMA – Questa mattina, alla Cittadella della salute, nel corso di un incontro con la stampa, è stato presentato il nuovo Percorso diagnostico, terapeutico...