martedì, 16 Aprile , 24

Eni, Think about tomorrow: orientamento per studenti delle scuole

Video NewsEni, Think about tomorrow: orientamento per studenti delle scuole

Una giornata di confronto dedicata alla formazione e al lavoro

Roma, 28 mar. (askanews) – In un mondo del lavoro che sta cambiando in maniera radicale, che diventa più articolato e complesso sapersi orientare dopo la scuola superiore per fare scelte consapevoli acquista ancora più importanza. Per questo Eni ha organizzato ‘Think about tomorrow’, una giornata di confronto con giovani studenti liceali e degli istituti tecnici per spiegare quali opportunità di lavoro offra il mondo dell’energia e i possibili percorsi universitari. Alla giornata infatti hanno partecipato anche Tiziana Pascucci, prorettrice per le politiche per l’orientamento e il tutorato dell’Università La Sapienza e Paolo Spagnoletti, direttore del corso di studi triennale in Economia e management dell’Università Luiss insieme a studenti delle due università sul palco con i docenti, per uno scambio diretto con i ragazzi più giovani e con manager e professionisti di Eni con background di formazione diversificati.Gennaro Cangiano, responsabile Selezione ed Employer branding di Eni: “Eni per la formazione dei giovani copre una vasta gamma di attività. In particolare oggi si è tenuto l’evento che noi abbiamo definito Think about tomorrow per stimolare i giovani delle ultime classi delle scuole superiori a riflettere sul loro domani. Eni quindi supporta le attività di orientamento degli studenti e delle studentesse fornendo loro informazioni utili a quelle che saranno poi le scelte che li caratterizzeranno una volta terminato il ciclo di studi. In questo tipo di attività Eni si avvale anche della collaborazione di università come Sapienza e Luiss e offre ai ragazzi una serie di stimoli e di riflessioni affinché il loro percorso al termine degli studi possa essere il più possibile rispondente alle proprie ambizioni, alle proprie caratteristiche personali”.Nel corso dell’incontro sono stati illustrati dati relativi ad esempio al tasso di occupazione dei neo laureati tra 1 e 5 anni dalla laurea. Ai primi posti si collocano le lauree ingegneristiche e legate all’informatica seguite da quelle legate ai profili specializzati in economia.”Obiettivo di una giornata come questa è di fornire alle persone che vi partecipano degli elementi utili a prendere delle scelte che riguarderanno il loro futuro scelte che auspichiamo siano in linea con le proprie aspirazioni professionali e con quelle che sono le opportunità che il mercato del lavoro nel futuro presenterà”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles