domenica, 25 Febbraio , 24

Mattarella chiama Piantedosi: manganelli su studenti è fallimento

Fratelli d’Italia attacca sinistra. Schlein: “Irresponsabili, Meloni...

Tajani eletto segretario Fi promette unità. Ma evita conta su vice

“Non divisioni e ambizioni personali”. Ma non...

G7: pronti a nuove sanzioni a Russia, anche contro soggetti terzi

“Impegno per attuare pientamente le misure prese” Roma,...

Sassuolo-Empoli 2-3, colpo salvezza dei toscani allo scadere

(Adnkronos) – Colpo salvezza dell’Empoli che...

A Madrid “Bailo Bailo”, la prima mondiale del musical della Carrà

Video NewsA Madrid "Bailo Bailo", la prima mondiale del musical della Carrà

La produttrice Arzenton: ognuno di noi ha dentro un po’ di Raffaella

Roma, 6 nov. (askanews) – Grande successo per la Prima Mondiale del musical “Bailo Bailo” dedicato al mito Raffaella Carrà, che ha debuttato a Madrid con un red carpet affollato di vip spagnoli e che ha visto in prima fila anche l’ambasciatore italiano in Spagna, Giuseppe Buccino Grimaldi, oltre al compagno di vita e di lavoro della Carrà, Sergio Iapino.Lo spettacolo, fortemente voluto dalla produttrice italiana Valeria Arzenton, è una collaborazione panaeuropea che schiera case di produzione quali la Dreamcatcher SL e l’italiana ZED e ha visto la luce nel rinnovato Capitol che – dopo essere stato solo cinema dal 1933 – ritorna per la prima volta a sala spettacoli. Un luogo speciale ed unico in Gran Via, nel pieno centro e cuore della capitale spagnola, una produzione che da Madrid si rivolge al mondo, con l’ambizione di rappresentare un “Latin Mamma Mia” carico di gioia e vitalità. Liberamente adattato dal film Explota Explota di Nacho Alvarez, “Bailo Bailo” ha coinvolto alcune fra le maggiori stelle del musical internazionale, con star del calibro di Lydia Fairen, Natalia Millan, Thomas Naim, Dani Tatai, Pepa Lucas e Chez Gutzman. Alla regia Federico Bellone, con le coreografie di Gillian Bruce, la supervisione musicale di Giovanni Maria Lori e la produzione di Valeria Arzenton. Consulente artistico, Sergio Iapino.Durante il debutto, pubblico in delirio e tanti applausi a scena aperta, una folla di Raffa lovers scatenati ha ballato e cantato a squarciagola i brani più iconici del mitico caschetto biondo in ogni ordine di fila. A fine spettacolo, il sipario fatto di mille luci sfavillanti si è chiuso, rimandando una bellissima immagine della grande artista. Una voce cristallina riempie lo spazio. E’ lei. L’unica, inimitabile, Raffaella Carrà.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles